Home

Praga

Prazsky Hrad (Castello)

 

 

Iniziamo la nostra visita a Praga partendo da Pohorelec, una delle zone più antiche della città (1375), oggi un'ampia piazza con edifici barocchi e rococò e al centro un monumento a San Giovanni Nepomuceno

 

Passando per una delle innumerevoli viuzze arriviamo al Monastero di Strahov, fondato nel 1140

 

Dopo un incendio nel 1258, fu ricostruito in stile gotico e in seguito con influenze del barocco. Da non perdere la Sala della Biblioteca, una delle più belle di Boemia

 

Dirigendoci verso il castello passiamo per il Palazzo Cernin, sede del ministro degli esteri, risalente al 1668

 

Sulla facciata lunga 150 m, spiccano 30 massicce mezze colonne corinzie con capitelli finemente scolpiti

 

Dalla parte opposta della piazza il Santuario di Loreto, costruito nel 1626 per far riabbracciare il cattolicesimo al paese

 

All'interno son custoditi il Tesoro del Loreto, la Santa Casa e la Chiesa della Natività

 

Proseguendo sulla Loretanska giungiamo in Hradcanske Namesti, dove il Palazzo Sternberg, quello Schwarzenberg e Arcivescovile dominano questa piazza

 

Poco distante iniziano a intravedersi l'ingresso al Castello e le guglie gotiche della Cattedrale di San Vito

 

I cortili risalgono al 1753-75, costruiti in stile tardo barocco e neoclassico

 

Eccoci al cancello d'ingresso al Castello, dove troneggiano le copie della settecentesca Gigantomachia di Ignaz Platzer

 

All'interno del Primo Cortile ci dirigiamo verso la Porta Mattia (1614)

 

Dove passando per il Secondo Cortile e gli uffici presidenziali arriviamo al cospetto della cattedrale di San Vito, monumento più significativo di Praga

 

Al suo interno c'è la tomba di San Venceslao e sono conservati i gioielli della corona

 

Sul lato della piazza principale, la Porta d'oro, decorata da un mosaico che riproduce il Giudizio Universale, oggi è usata solo per occasioni particolari

 

Nei pressi una statua di San Giorgio che con la sua lancia lotta contro il drago

 

Il grande rosone del 1927 rievoca scene tratte dalla Bibbia relative alla creazione

 

Il favoloso ed immenso organo

 

E salendo sul campanile rinascimentale possiamo godere di un gran colpo d'occhio sulla città

 

Il Ponte Carlo che unisce Stare Mesto (Città vecchia) a Mala Strana (Piccolo Quartiere)

 

E la chiesa di Santa Maria di Tyn nella piazza del Municipio della Città vecchia

 

Dopo esser passati per il Convento e la Basilica di San Giorgio, il Vicolo d'oro e la Torre Dalibor ci concediamo un pò di relax nei giardini meridionali

 

Dove possiamo ammirare il Palazzo Lobkowicz (Museo Nazionale di Storia Boema) e il Palazzo Reale

 

E gli innumerevoli ponti sulla Moldava

 

 

Top

Praga