Home

Islanda

giorno 10 (lunedì 11 Agosto)

 

Percorso Drekagil - Nyidalur

Descrizione

Lasciamo il Rifugio di Drekagil e seguendo la F910 verso sud entriamo nel Sprengisandur ( vero deserto islandese ) fino a raggiungere il Rifugio di Nyidalur

km 123 ( totali 1507 )

 

 

Immettendoci sullo sterrato F910 direzione sud, entriamo subito nel Sprengisandur: deserto dalla sabbia nera a perdita d'occhio, e ogni tanto qualche

 fiume e laghetto

 

Sprofondare nella tenera sabbia è un pericolo che può succedere anche in mezzo alla pista ben segnata, ma si rimedia subito...se si incontra qualcuno

 

Sulla nostra destra ci accompagna per un bel tratto il Vulcano Askja

 

E sulla sinistra inizia ad intravedersi una lingua del Vatnajokull

 

Doverosa in mezzo al deserto nero

 

Nonostante le condizioni climatiche avverse, Madre Natura da sempre il meglio di se

 

All'improvviso, dal profondo nero emergono vivaci colori

 

Grossi pinnacoli di vecchie eruzioni

 

Spaccature laviche

 

Massi dalle forme e nelle posizioni più disparate

 

Col freddo vento che costantemente soffia

 

Modellando nel corso dei millenni le rocce

 

Appena appare un corso d'acqua, le rive assumono un aspetto più vivace

 

Rendendo il contrasto col nero deserto molto affascinate

 

Come la pista che si insinua in mezzo ad un'antica colata

 

Dove troviamo questo lastricato, che sembra fatto dall'uomo...

 

Lo strato superficiale della colata spaccato dagli agenti atmosferici

 

Spettacolari fratture

 

Ed incredibili forme geometriche

 

Breve pausa pranzo vicino all'allegria di colori nei pressi di un torrente

 

Immancabili i muschi che trattengono le singole gocce di umidità

 

Doverosa col Vatnajokull

 

Dopo un'intera giornata ad attraversare il deserto, ecco il Rifugio di Nyidalur

 

Il nostro arrivo è accolto da un arcobaleno completo

 

Struttura ben attrezzata ed accogliente

 

Grande cena a base di agnello e polenta

 

Con un tramonto da favola come dessert

 

 

Top

Islanda