Home

Marocco

Giorno 11 e 12

Percorso Descrizione visita
Marrakech Koutaubia, Palazzo El Badi, Mellah, Palazzo Bahia, Tombe Sadiane, Souk, Giardini Majorelle, Djemaa El Fna

 

A ovest di Djemaa El Fna (piazza principale di Marrakech), si erge...
 
 
...immenso il minareto della Koutaubia
 
 
Nella zona sud della medina, il Palazzo El Badi...
 
 
...che nonostante sia in rovina, anche per l'opera di distruzione del Sultano Moulay Ismail nel XV secolo, è tutt'ora imponente
 
 
A sinistra dell'ingresso si sale su una terrazza...
 
 
...per ammirare le innumerevoli cicogne che nidificano sulle mura...
 
 
...il cortile centrale e l'imponenza del sito...
 
 
...e il Gruppo dell'Atlante
 
 
Passiamo a fianco i giardini sotto il livello del suolo, separati da piscine per l'irrigazione...
 
 
...per entrare nella zona finemente decorata da mosaici zellij che decoravano gli hammam
 
 
Non molto distante il Mellah (il quartiere ebraico), dove passeggiando tra la vera popolazione...
 
 
...visitiamo la Sinagoga Lazama...
 
 
...e il cimitero Miaara
 
 
Tra vari souk, a nord del Mellah, raggiungiamo...
 
 
...il Palazzo Bahia (che significa fulgore, splendore)...
 
 
...sicuramente il più ambizioso e lussureggiante della città
 
 
Costruito da un ex schiavo, diventato ciambellano e gran visir di Moulay Hassan...
 
 
...alla morte del quale riuscì a detenere il potere assoluto per 6 anni
 
 
Tra un grande cortile con archi e specchi, soffitti in legno dipinti, stanze decorate con bellissimi mosaici, merita decisamente una visita
 
 
Poco più a ovest, la Moschea della Kasbah costituisce...
 
 
...l'ingresso alla Tombe Sadiane, risparmiate probabilmente per superstizione dal Moulay Ismail, dove troviamo...
 
 
...l'incantevole mausoleo di El Mansour, illuminato dalla luce fioca di una lanterna che rende le tombe e le decorazioni di zellij favolose
 
 
Rientrati a Djemaa El Fna ci rinfreschiamo con un'ottima spremuta...
 
 
...e andiamo alla scoperta delle viuzze e dei souk a nord della piazza
 
 
Tra i vari teloni per proteggersi dal caldo estivo, si staglia il minareto della Moschea Ben Youssef...
 
 
...circondato dall'omonima Madrasa...
 
 
...e nelle vicinanze di Koubba Almoravide, unico edificio rimasto intatto della dinastia almoravide
 
 
A nord, fuori dalle mura della città, i Giardini Majorelle...
 
 
...proprietà di uno stilista...
 
 
...è meticolosamente studiato per ospitare svariate specie botaniche
 
 
Nell'arco della giornata Djemaa El Fna si trasforma in continuazione, ma il momento migliore è prima del tramonto...
 
 
...quando gli artisti di strada lasciano spazio ai ristoratori, che in brevissimo tempo allestiscono i tendoni...
 
 
...e mentre il sole scende incantevole alle spalle della Koutaubia...
 
 
...le griglie e le spezie profumano l'ambiente circostante...
 
 
...e le strade si ripopolano

Top

Marocco