Home

Seehorn (2439)

07.11.15

 

Amici del Leader: Paolo e Sergio

Partenza Sera Stausee (Gondo - CH)
Itinerario Lasciata la macchina alla centrare elettrica, si sale lungo la strada asfaltata che porta al Passo del Furggu (1872 mt). Giunti al passo si prende il sentiero che sale a nord verso il Seehorn, passando da un laghetto posto a quota 2030mt (3h circa comprese soste)
Ritorno Si scende dall'itinerario di salita fino al Passo Furguu. Da li si scende nella valle per direttissima seguendo l'evidente single track. Giunti in vista del lago artificiale si tiene la sinistra e lo si costeggia qualche metro sopra la strada, sino a giungere alla diga (1h 10' circa comprese soste)
Commenti
Sia l'itinerario di salita che di discesa sono divisibili in tre parti. La prima parte di salita di svolge su asfalto, su strada ben tenuta e poco trafficata (noi abbiamo incontrato 3 auto in tutto); la seconda parte si svolge in un bosco rado fin poco dopo il laghetto; la terza e ultima parte si arrampica su terreno scoperto con una gran vista verso il massiccio del Rosa e il Vallese. Questi ultimi 600 mt di dislivello sono ciclabili per circa il 20%. Il restante 80% Ŕ per la maggior parte completabile a spinta, con brevi tratti di portage obbligatorio.
L'itinerario di discesa si rivela molto tecnico dalla cima fino al laghetto, svolgendosi su terreno smosso con sassi, molto divertente dal laghetto al passo, svolgendosi su trail molto vario, e pi¨ semplice ma molto flow e ricco di tornanti dal passo alla diga.

 

Con 7░ la partenza Ŕ abbastanza "freschina", ma sappiamo che ci aspetta una gran giornata di sole e di caldo
 
 
Saliamo la bella e poco trafficata strada, ricoperta a tratti da un velo di aghi di pino...
 
 
...dove le pendenze sono facilmente pedalabili...
 
 
...e che a breve raggiunge il punto in cui la stretta gola si apre, dove veniamo raggiunti dal caldo sole
 
 
Iniziamo a intravedere Diei e Cistella...
 
 
...e poco dopo appare anche il ripetitore posto in cima all'obiettivo di oggi: il Seehorn
 
 
La visuale si apre definitivamente una volta raggiunte le sparse abitazioni del Passo Furggu...
 
 
...e la croce posta su di un piccolo promontorio...
 
 
...dalla quale si gode di un fantastico scorcio sul Vallese
 
 
 Dalla croce sono ben visibili la vetta ed il sentiero che la raggiunge, oltre al sentiero che ci delizierÓ in discesa
 
 
 Iniziamo a salire a spinta...
 
 
 ...fino a raggiungere un primo tratto pedalabile che ci porterÓ...
 
 
...ad un fantastico e fiabesco laghetto!...
 
 
...dal quale sono ben visibili Andolla, Weismeiss, Lagginhorn e Fletschhorn
 
 
...e Breithorn e Leone
 
 
Ci soffermiamo a specchiarci nel laghetto...
 
 
 ...prima di ripartire per la meta.
Non sappiamo quanto possa essere fattibile in sella la discesa su quel pietraio. Decidiamo di provare comunque con l'idea di "parcheggiare" le bici nel caso in cui l'itinerario diventi oggettivamente non percorribile in sella
 
 
Iniziamo con un tratto a spinta (anche se qualcuno preferisce il portage)...
 
 
...guardandoci ogni tanto alle spalle per ammirare nuovamente il paesaggio da cartolina
 
 
La prima parte della pietraia sembra fattibile...
Casualmente i nostri piedi spostano alcuni sassi che potrebbero dare fastidio...
 
 
Arriviamo ad un tratto adatto a chi "ha il manico" e siamo indecisi se lasciare le bici o proseguire ancora con loro...
Decidiamo di proseguire...
 
 
...anche perchŔ a loro sarebbe piaciuto molto sgranocchiare le estremitÓ dei nostri mezzi!!
 
 
Ancora un piccolo sforzo e siamo in vetta...
 
 
...con una magnifica vista su Breithorn e Leone...
 
 
...e in lontananza Arbola, Diei e Cistella...
 
 
...e scoscesi e innevati canalini che scendono a valle lungo il versante nord
 
 
Doverosa foto di vetta, uno spuntino, cambio di assetto e...
 
 
 ...Via!...
 
 
 ...a bombazza sulle pietre smosse...
 
 
..sul single track...
 
 
...e poi di nuovo sulle pietre, adagiate su di un terreno sabbioso che permette derapate e controllo con i reni
 
 
Dopo il laghetto ci divertiamo su di un pulito single track con tanti cambi di direzione e passaggi fra i rododendri...
 
 
 ...l'adrenalina Ŕ alta e ci si lascia andare parecchio...
 
 
...forse esagerando sui taglienti canali di scolo! Pit stop forzato poco dopo il Passo Furggu
 
 
Un ultimo sguardo attorno a noi prima di infilarci nella valle...
 
 
...dove inizia la discesa super-flow nel bosco...
 
 
...con continui passaggi a destra...
 
 
...e sinistra. I cambi di direzione sembrano non finire mai
 
 
Scesi nella valle le vette intorno a noi vengono inghiottite...
 
 
...e purtroppo si arriva in vista della diga, e quindi vicini all'auto....
 
 
...non prima per˛ di essersi tolti qualche ultima soddisfazione 

 

 

 

Top