Home

Lisbona

Belem

 

 

Col tram 15 da Praca do Comercio raggiungiamo Praša Afonso de Albuquerque inizio della zona di Belem

 

Di fronte il Palacio de Belem, un tempo palazzo reale, oggi residenza del Presidente della Repubblica

 

Percorrendo la Rua Vieira Portuense ci avviamo verso il Mosteiro dos Jeronimos

 

Esempio di architettura manuelina, il monumento Ŕ degno della potenza raggiunta durante l'EtÓ delle Scoperte

 

Il Portale Sud Ŕ caratterizzato dal rigore geometrico e appesantito da eccessivi decori

 

All'interno le navate della chiesa sono rese spettacolari da volte sorrette da colonne ottagonali che si allargano come palme verso il tetto

 

All'esterno, all'interno del chiostro gli archi e la balaustra sono decorati con trafori e ricchi intagli

 

Il chiostro Ŕ davvero grande e molto bello da girare

 

In un angolo una fontana Ŕ a forma di leone, animale araldico di San Gerolamo

 

Usciti dal monastero ci avviamo verso il lato opposto, dove c'Ŕ l'ingresso del Museu de Marinha

 

Attraversando la strada in direzione della Praca do Imperio, possiamo notare l'imponenza di questo monumento

 

Dalla parte opposta della piazza, il Padrao dos Descobrimentos, dove si erge il Monumento alle Scoperte

 

La forma del monumento richiama il profilo di una caravella, con le statue dei principali eroi portoghesi dell'EtÓ delle Scoperte

 

Dall'alto dei suoi 52 metri si pu˛ godere di un'ottima visibilitÓ sulla piazza sottostante

 

Sul Mosteiro dos Jeronimos e la Praca do Imperio

 

E i famosi Ponte 25 de April e Cristo Rei

 

A breve distanza la Torre de Belem, eretta nel 1500 in mezzo al Tago, era destinata alla partenza per i navigatori sulla via delle Scoperte

 

Davanti all'ingresso una fedele riproduzione di questo gioiello manuelino, finemente decorato all'esterno con funi scolpite nella pietra, gotico all'interno e molto elegante nell'area privata

 

In seguito divenne il simbolo della grandiosa era espansionistica del Portogallo

 

Risalendo la collina sopra Belem, raggiungiamo la chiesetta di Igreja da Memoria

 

Costruita nel 1760 su commissione di Re Jose I per ringraziamento ad uno scampato assassinio

 

Poco distante raggiungiamo il Palacio Nacional da Ajuda

 

Residenza dei reali dal 1851, fu arredato senza badare a spese, con lampadari in cristallo, carte da parati in seta, finissime porcellane, ecc.

 

Fu distrutto da un incendio nel 1795, ricostruito rimase incompleto dopo che la Famiglia Reale fu esiliata in Brasile nel 1807

 

 

Top

Lisbona

Avenida e Baixa

Alfama

Bairro Alto ed Estrela

Dintorni